Giuria

Paolo Troilo

Nato a Taranto, vive e lavora tra Milano e Palermo.

Artista autodidatta, ha iniziato a disegnare a matita sin dall’età di 4 anni.

Ha studiato Architettura e Lettere Moderne presso l’Università di Firenze, poi a Roma presso l’Istituto Europeo di Design.

Ha lavorato come direttore creativo per prestigiose agenzie di pubblicità internazionali, nel 2007 è stato nominato, dal ADCI, miglior creativo italiano.

Nell’aprile 2005 parallelamente all’attività di pubblicitario, ha iniziato la sua carriera come artista professionista, e per una distrazione (ha dimenticato di comprare i pennelli) ha iniziato a dipingere con le dita e grazie a questa sua tecnica di immergere la punta delle dita direttamente in barattoli di acrilico, nero e avorio, è diventato un artista unico al mondo.

I suoi lavori sono stati esposti alla Biennale di Venezia, a Milano, Roma, Firenze, Madrid, Parigi, Singapore, San Francisco, Istanbul, Tel Aviv, Los Angeles.

Acqua siamo e acqua ritorneremo … finché ne avremo
Visita il suo sito

Giuseppe La Spada

Nato a Palermo
è un artista interdisciplinare ispirato dalla Natura e dal Suono. L’obiettivo della sua ricerca è far coesistere Arte, Sostenibilità e Spiritualità e con la sua ricerca si pone l’obiettivo sensibilizzare la collettività su tematiche sociali e ambientali.

 

Nel 2007 vince il prestigioso Webby Award (Gli Oscar di Internet) per un progetto legato all’ecologia. La stessa sera ritirano il premio David Bowie, i Beastie Boys, i fondatori di YouTube ecc.

Del 2008 la collaborazione con Ryuichi Sakamoto e Fennesz per la tournée Cendre, conclusasi con lo spettacolo di Ground Zero a New York.

Nel 2009 realizza Afleur che rientra tra le opere digitali esposte a Digitalife2 accanto a quelle dell’artista serba Marina Abramovic, Christian Marclay, Carsten Nicolai, Ryoichi Kurokawa e molti altri. L’immagine fotografica della manifestazione è dello stesso La Spada.

Del 2011 la performance di oltre 600 persone, un grande albero umano in piazza Duomo a Milano

per sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema inquinamento.

Del 2012 il video Hana no ame con il compositore Ryuichi Sakamoto per il progetto Kizuna World con il fine di raccogliere fondi per le vittime del Terremoto in Giappone.

Nel 2014 le sue manipolazioni vengono esposte durante ‘Tate Loud Collective’ alla Tate Britain.

Nel 2015 l’opera Migrants viene esposta al Louvre, Exposure Award. Ad Ottobre dello stesso anno presenta in Triennale a Milano Sublimis un progetto intersciplinare sulla relazione Uomo Acqua, che vanta le collaborazioni di scienziati e artisti internazionali. Ryuichi Sakamoto firma la composizione inedita Shizen no Koe.

Del 2016 la presentazione del progetto Sublimis al South Street Museum di New York e la

residenza artistica all’isola La Certosa durante il Festival For the Earth in cui rappresenta l’Italia.

Membro dell’International Academy of Digital Arts and Sciences (New York).

Nel 2017 presenta al Mia Fair il progetto “In a Changing Sea”per sensibilizzare l’opinione sulle problematiche legate alla presenza delle plastiche in mare.

L’ utilizzo di elementi naturali (l’Acqua in primis) lo posiziona come uno degli artisti italiani più sensibili ai temi ambientali raccontati sempre con una poetica e una incisività che lo contraddistinguono.

Membro dell’International Academy of Digital Arts and Sciences (New York) e docente a contratto presso L’Accademia di Brera e l’Istituto Europeo di Design.

L’Acqua è un momento di sospensione, una sospensione di dualismi ancestali, luce e oscurità, visibile e invisibile, nel flusso del suo eterno movimento che è vita
Visita il suo sito

Francesca Pompei

Nata a Roma

E’ una fotografa laureata con lode in Filosofia e specializzata in immagini di arte ed architettura, membro del direttivo di Tau-Visual, Associazione Nazionale Fotografi Professionisti.

Dal 2013 fa parte di PhotoVogue, dell’Art+Commerce Agency-PhotoVogue Collection di New York ed è rappresentata dalla Galerie Bruno Massa di Parigi.

Tra la sua recente attività espositiva Art Basel Miami Beach 2013, Affordable Art Fair New York 2014, Select Fair-Frieze Art Fair New York 2014, FOTOGRAFIA-Festival Internazionale di Roma 2014, Art Fair Tokyo 2015, Oltre le Mura di Roma 2016, Museo MACRO-Testaccio di Roma, Premio Arte Laguna 2016, Nappe dell’Arsenale, Venezia, Oltre i libri, Biblioteca Angelica, Roma, Celeste Prize 2016 Bargehouse, Oxo Tower Wharf, Londra, Affordable Art Fair, New York City 2016, Aqua Art Miami 2016 nell’ambito di Art Basel Miami Beach 2016, Art Fair Tokyo 2107, Art Busan 2017.

E’ inoltre presente nell’archivio Fondo Malerba per la Fotografia di Milano ed è online su Saatchi Art, iStock by Getty Images, ArtPrice.com, Artand, Artsper, Artbco, One Eyeland, ART UpCLOSE e LensCulture.

Acqua delle risacche sulle vecchie orme, sulle vecchie tracce, sulle vecchie cose, acqua delle risacche che dalle stelle s'apre come una rosa immensa,acqua che va avanza sulle spiagge come una mano ardita sotto una veste (....) - Pablo Neruda
Visita il suo sito

Roberto Ridi

Nato sull’Isola d’Elba

Ha coltivato fin da giovane l’amore per la fotografia professionale, passando dalla magia del B/N all’entusiasmo del colore, ha vissuto il passaggio dalla curiosità della pellicola alla velocità del digitale e sostituito il buio della camera oscura con uno schermo di straripante creatività.

Professionista dal 1980, è un narratore per immagini specializzato in reportage naturalistici e spazia dalla fotografia aerea a quella subacquea, dal ritratto al paesaggio con uno sguardo sempre attento e profondo all’uomo e alle forme della natura.

È autore di numerose pubblicazioni anche internazionali ed ha realizzato l’archivio fotografico del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano

Il mare rappresenta la mia idea di acqua, magnifico liquido, specchio del cielo. Vivo su un’isola, abbracciato da questo elemento immenso, mutevole, inarrestabile, capace di infondere serenità ma incutere rispetto, delicato ma possente. Dalla trasparenza della superficie allo scuro delle profondità è simile all’animo umano
Visita il suo sito

Carlo Silva

Nata a Seregno

è responsabile dell’Archivio Fotografico online della Direzione Generale Agricoltura di Regione Lombardia dove sono catalogate circa 6000 sue fotografie inerenti il paesaggio rurale regionale, i prodotti agroalimentari, gli animali e gli agricoltori.

Nel campo della fotografia ha ottenuto diversi riconoscimenti in concorsi nazionali e internazionali tra cui, come unico italiano, il terzo premio nella categoria “The edible garden” al 3° concorso fotografico “International Garden Photographer of the Year” indetto da The Royal Photographic Society e Royal Botanic Gardens di Londra.

Le sue immagini sono state esposte in diverse mostre personali e collettive tra cui Barcellona, Londra, Losanna, Milano, Como, Roma, Madrid.

Nel 2011 ha realizzato la campagna fotografica “La faccia giovane dell’agricoltura lombarda”, ritratti di giovani agricoltori lombardi nell’ambito della campagna di comunicazione ai cittadini “L’agricoltura cambia faccia alla tua vita”. I ritratti sono stati esposti al Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano.

La trasparenza dell'acqua riflette la pulizia del mondo
Visita il suo sito

Myriam Meloni

Nata a Cagliari

E’ una fotografa italiana con base a Barcellona. Laureata in giurisprudenza a Bologna, e specializzata in criminologia presso l’Università Autonoma di Barcellona, si avvicina alla fotografia completando il triennio dell’Istituto fotografico di Catalunya. Nel 2009 si trasferisce in Argentina, dove realizza “Fragile” il suo primo progetto personale sui giovani dipendenti dal crack a Buenos Aires, progetto oggi riconosciuto patrimonio culturale della Repubblica Argentina.

Ha incentrato il suo lavoro su temi sociali contemporanei attraverso un approccio intimo alla vita quotidiana nella nostra società.

Concilia le sue collaborazioni con le maggiori testate internazionali (New York Times, New Yorker, Washington Post, Internazionale), con la produzione di lavori personali a lungo termine e i suoi impegni come docente.

Il suo lavoro è oggetto d’importanti riconoscimenti ed esposto in ambito internazionale. É rappresentata dall’agenzia francese Picturetank.

L’acqua è donna, Donna di seta, donna di specchi, donna di merletti, donna scivolosa, donna adescatrice, donna che gioca, donna ghiaccio, Donna brace, donna che tonifica l’amore, donna che purifica, donna che pulisce, donna che imbianca, donna erba che liscia, donna medicina che guarisce, donna ammaliatrice che avvolge,donna quieta, donna violenta donna che rinfresca, donna che calma la sete, donna che spegne il fuoco, donna che refrigera l’anima, donna che bagna il neonato, donna che bagna il cadavere, donna che bagna il volto del mondo, donna compagna del vento, donna complice delle nuvole donna amante del fuoco sacro, Acqua - donna sensualità e arte -- La parola antica, poeti indigeni messicani contemporanei
Visita il suo sito

Simone Bramante

Nato a Siracusa cresciuto a Finale Emilia lavora in sei continenti

Laureato in lettere

Ha iniziato verso la fine degli anni ’90 scattare con una Canon 3000 a pellicola, influenzato dal fascino del bianco e nero, dall’amore per la grana e dai film Ilford. È un Digital Creative Director, un fotografo, e prima di tutto uno Storyteller.

Come direttore creativo è un’avanguardia nel mondo della pubblicità: Ford Usa, DiSaronno, Ducati, Volvo, Absolut, Maserati, Samsung, Unicredit, Hotel Marriot.

Uno dei primi italiani ad entrare nelle grazie del team di Instagram che spesso ha pubblicato le sue foto nello stream dell’account ufficiale e ad essere tra gli utenti suggeriti. Ad oggi, su Instagram @brahmino ha oltre 880mila follower.

Un nuovo giorno, una nuova chance per essere ispirati dalla natura per costruire qualcosa di buono per il nostro mondo
Visita il suo sito